Le capacità di tutte le caselle email gratuite

Ogni casella email ha una capacità, esaurita la quale non può più ricevere email. Vediamo oggi quindi le capacità di tutte le caselle email gratuite.

Le capacità di tutte le caselle email gratuite

Parliamo solo delle caselle gratuite perché quando si paga si può avere quello che si vuole e ne avevo parlato tempo fa riguardo alla possibilità di espandere la capacità di Gmail nel caso in cui i 15Gb ti andassero stretti. Nel caso delle caselle gratuite, considerando che non spendi nulla, tutto quello che ti viene dato è regalato ed è inutile lamentarsi.

Molto importante è invece scegliere fin da subito la casella email con l’indirizzo che ti interessa sul provider che ti offre lo spazio che serve.

Ovviamente tutti i provider cercano di allettare i clienti per far creare loro delle caselle sui loro server, quindi tutti, chi più chi meno, giocano sulla capacità della casella per attirarti ma c’è anche chi non lo fa e punta su altre funzionalità come la privacy o altro ancora.

La capienza delle caselle email gratuite

Alcuni di questi link portano direttamente al sito del provider mentre altri portano ad articoli che ho scritto e che ti faciliteranno il compito di creare la tua casella email gratuita.

NomeLinkCapacità
Gmailhttps://gmail.com15 GB
Outlookhttps://outlook.live.com/owa15 GB
iCloud Mailhttps://www.icloud.com5 GB
Yahoo! Mailhttps://login.yahoo.com1 TB
AOL Mailhttps://login.aol.com1 TB
GMXhttps://www.gmx.com65 GB
Yandexhttps://mail.yandex.com10 GB
Mailhttps://www.mail.com2 GB
Lycoshttps://www.mail.lycos.com3 GB
ProtonMailhttps://protonmail.com500 MB
Tutanotahttps://tutanota.com1 GB
Zoho Mailhttps://www.zoho.com/mail5 GB
Alice/TIM1https://mail.tim.it3 GB
Liberohttps://mail.libero.it1 GB
Virgiliohttps://mail.virgilio.it1 GB
Tiscalihttps://mail.tiscali.it10 GB

Note

1 – non è possibile creare una nuova casella email Alice ma è possibile solo su TIM.

Leggi anche  Inviare grossi files con Firefox Send

2 – non ho inserito appositamente nella lista email.it, provider italiano, perché recentemente è stato attaccato e gli sono stati sottratti più di 500.000 dati personali degli utenti. Questo di per sé non sarebbe nulla, può succedere, ma è successo dopo avere sbandierato ai 4 venti la loro massima sicurezza e il fatto che le password erano conservate criptate, e in seguito all’attacco si è scoperto che nulla di tutto questo era vero, quindi un comportamento, per me, inaccettabile.

Quale casella email gratuita scegliere in base all’uso

La capienza di una casella email può essere fuorviante perché è direttamente collegata a che uso fai delle email. Se usi la casella per lavoro e la usi pesantemente, ti conviene scegliere un provider che ti dia tanto spazio a disposizione.

Due cose devi considerare.

Se la posta la scarichi in POP3 – cosa che ti inviterei a NON fare – allora la capienza è ininfluente perché ogni volta che ti colleghi, scarichi la posta e poi la cancelli dal server, quindi la tua casella sarà sempre vuota. Se invece usi IMAP la tu posta starà sempre sul server che quindi si riempirà sempre più e qui la capienza diventa importante.

Se usi tanti allegati e la posta è in IMAP allora la tua casella si riempirà più facilmente e quindi ti consiglierei di andare su chi offre più spazio – Yahoo, Outlook, GMX – oppure di ampliare lo spazio a disposizione di Gmail se stai già usando quello oppure vuoi usarlo per altri motivi tuoi.

Per un uso normale e in assenza di allegati particolarmente pesanti, considera che già i 15Gb che ti da Gmail sono più che sufficienti per la maggior parte dei casi quindi potrei affermare che dai 10/15Gb in su la capienza è più che sufficiente.

Leggi anche  Come passare da Alice a Gmail

1Gb o meno è veramente poco a meno che non stiamo parlando di caselle email che usi raramente o secondarie.

Altro elemento da considerare è l’ecosistema che ci gira attorno – e qui Gmail e Outlook non li batte nessuno – e poi la webmail e gli altri servizi che vengono offerti.

Ti sconsiglio caldamente tutte quelle italiane, non perché non vadano bene intendiamoci – tutte ricevono e mandano email – ma perché non possono competere come capacità e servizi con la triade Gmail, Outlook e Yahoo quindi, alla fine dei conti, ti consiglierei di scegliere uno di questi tre ma poiché non conosco le tue esigenze e la tua situazione a fondo, prendi quello che ti dico con le pinze.

Dai un voto all'articolo

5

Lascia un commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.