Che cos’è la webmail

Che cos’è la webmail è una domanda che viene spesso posta perché ancora molti non sanno di questa possibilità oppure la usano e non sanno cos’è.

Cosa si intende per webmail

Per webmail si intende la possibilità di controllare la tua casella di posta elettronica e gestire la posta stessa usando un semplice browser, da qui la parola “webmail” che sta per mail sul web sostanzialmente.

In pratica vai su di un determinato indirizzo internet, che non è standard ma varia da webmail a webmail e, in molti casi di domini personalizzati potrebbe essere una cosa tipo www.tuodominio.it/webmail oppure webmail.tuodominio.it, inserirai il tuo indirizzo mail e la tua password e potrai vedere tutta la posta ricevuta, quella inviata e, sempre da lì, inviare e ricevere posta.

È webmail anche quando accedi a Gmail o Yahoo o Outlook per esempio recandoti sui rispettivi indirizzi internet

e vedi una cosa del genere

webmail di yahoo
webmail di yahoo

In questo caso è Yahoo ma le webmail si assomigliano un po’ tutte perché le funzionalità sono quelle e devono permettere di gestire la posta elettronica, inviarla e riceverla. Ognuna però ha delle sue funzioni peculiari, che dipendono dal provider, per facilitarne l’utilizzo.

Molti sistemi di posta privati e che non sono basati sui servizi di Google o di Microsoft, per esempio i server dedicati di molte aziende dove ci sono tutti i domini gestiti, utilizzano altri software particolari per gestire la webmail come Roundcube

webmail roundcube
webmail roundcube

oppure Horde

horde webmail
horde webmail

che sono due progetti open source che vengono installati molto di frequente sui server web perché sono gratuiti e funzionano anche molto bene.

La nascita della webmail

La webmail è nata parecchio tempo fa quando non esistevano smartphone o tablet e la posta veniva gestita solo in POP3 e non in IMAP. Se l’utente scaricava sempre la posta in POP3 dal proprio computer e questa veniva cancellata dal server, quando questi non aveva a disposizione il proprio computer con tutta la posta, non poteva vedere nulla se non quella che era arrivata dopo che aveva spento il suo computer il quale aveva così smesso di usare la posta.

Ricordiamo che agli inizi per collegarsi a internet si doveva fare una telefonata tramite il modem o il router, quindi non era possibile essere collegati in continuazione e un protocollo come IMAP – che prevede il contatto costante tra il server dove risiede il dominio e tutta la posta e il tuo computer – non era utilizzabile.

Leggi anche  Password errata Gmail

Quindi ci si collegava a internet, si scaricava tutta la posta, ci si scollegava e poi la posta veniva inviata quando si effettuava un nuovo collegamento.

Impensabile al giorno d’oggi ma ai tempi era proprio così. C’è però anche da dire che la posta elettronica non veniva utilizzata come viene utilizzata oggi.

Oggi c’è chi la usa e c’è chi non sa neanche come accedervi ma è comunque fondamentale sapere che c’è e soprattutto come accedervi in caso di necessità.

Webmail o client di posta?

Molti non sanno neppure cosa sia la webmail perché configurano il proprio client di posta – Mail, Outlook, ecc. – e usano quello per gestire la posta ma il fatto è che così hanno tutta la loro posta sul computer e, se non hanno sottomano il computer, non possono fare nulla, a meno che non abbiano configurato la posta in IMAP e non in POP3.

Il fatto di usare la posta solo tramite webmail ti libera dal fatto di dovere installare e usare un client di posta come Mail o Outlook o tutti gli altri che sono disponibili, perché ovunque sarai nel mondo potrai accedere alla tua posta con un semplice browser e tutto sarà a disposizione, anche se dovrai accedere, magari, con un computer o sistema operativo obsoleto.

Per moltissimi è più comodo così. Hanno la posta nel cloud, è sempre a disposizione in qualsiasi modo, in qualsiasi momento e con qualsiasi dispositivo e non vedono la necessità di usare un client di posta elettronica.

Quando usare la webmail

Al di là della comodità la webmail va benissimo se hai un solo indirizzo di posta. Fai il login nella tua webmail e gestisci tutto da lì. Va bene anche se magari hai più indirizzi di posta elettronica perché nel caso di Gmail, Outlook e Yahoo tu puoi settare la webmail per leggere anche altre caselle di posta che hai in modo da avere tutta la posta in una sola webmail.

Leggi anche  Come passare da Alice a Gmail

Quando usare un client di posta

Se hai diverse caselle di posta su diversi servizi o se usi altri servizi come i calendari aziendali o i contatti condivisi oppure ancora ti appoggi a un server di posta elettronica aziendale interno, allora diventa quasi obbligatorio usare un client di posta elettronica che ha innumerevoli vantaggi e si interfaccia perfettamente con il tuo server di posta aziendale.

Personalmente in ufficio ho un client di posta che utilizzo per le caselle di posta lavorative e quando sono fuori ufficio uso la webmail del server di posta aziendale – dove vedo le stesse cose che vedo sul client di posta sul mio computer – oppure le webmail delle varie caselle a seconda di quello che mi interessa fare.

Non dimentichiamo anche il fatto che oggi moltissimi usano lo smartphone o il tablet per controllare la posta, quindi non necessariamente si deve passare dalla webmail ma, come ho detto prima, è bene sapere come accedervi se dovesse servire e siccome la cosa che tutti puntualmente non ricordano della propria casella è la password, è meglio che te la segni da qualche parti o usi un password manager.

Ti è piaciuto questo articolo?

Che cos’è la webmail Che cos’è la webmail è una domanda che viene spesso posta perché ancora molti non sanno di questa possibilità oppure la usano e non sanno cos’è. Cosa si intende per webmail Per webmail si intende la possibilità di controllare la tua casella di posta elettronica e gestire la posta stessa usando un semplice browser, da qui la parola “webmail” che sta per mail sul web sostanzialmente. In pratica vai su di un determinato indirizzo internet, che non è standard ma varia da webmail a webmail e, in molti casi di domini personalizzati potrebbe essere una cosa tipo www.tuodominio.it/webmail oppure webmail.tuodominio.it,
4.33 1 5 3
4.33

Lascia un commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.