Non ricevo mail su Gmail

Tempo di lettura: 4 minuti

Questo articolo fa parte della collana di articoli “Perché non ricevo mail” e comprenderà una serie di articoli focalizzati sui principali motivi per i quali non si ricevono email. Non ricevo mail su Gmail riguarda in particolare il servizio di posta elettronica gratuita di Google, appunto Gmail di cui ho già parlato diffusamente in più occasioni.

Quindi hai una casella mail su Gmail e tutto a un tratto ti sei accorto di non ricevere più mail ma analizziamo meglio il problema.

Come scoprire perché non ricevo mail su Gmail

Ci sono alcune domande da porsi in questa fase:

  1. Non ricevi email in assoluto
  2. Non ricevi lo stesso quantitativo di email che sei abituato a ricevere quotidianamente
  3. Non ricevi mail da un indirizzo specifico
  4. Non ricevi mail da più indirizzi circoscritti

1 – Non ricevo mail su Gmail da nessuno

Questo è il caso forse meno probabile, anche se può succedere. Ecco come risolvere il problema a seconda di come tu controlli la posta su Gmail.

  1. Controlli la posta con un client di posta elettronica
  2. Controlli la posta su Gmail dalla webmail, cioè dal browser.

Se usi un client di posta elettronica

Verifica che la tua connessione a internet sia funzionante – questo lo vedi semplicemente navigando e verificando di poterlo fare tranquillamente – e che la connessione a Gmail si effettui correttamente ed eventualmente che errore ti da. Dando per scontato che riesci a navigare, potrebbe essere che il tuo client di posta elettronica non riesca a collegarsi a Gmail e quindi, pur essendoci posta su Gmail, tu non riesca a scaricarla sul tuo computer.

Se è questo il caso verifica che errore ti da il tuo client di posta. Non posso elencarli tutti qui e ora perché le possibilità sono infinite, ma in questo caso il problema è facilmente risolvibile semplicemente andando su Gmail con il tuo browser dove troverai tutta la tua posta e potrai gestirla da lì senza problemi in attesa di verificare e risolvere il problema del tuo client di posta.

Se invece il tuo client di posta non ti da alcun errore, vai comunque su Gmail con il tuo browser e verifica che lì invece la posta ci sia. Sicuramente ci sarà perché Gmail è un sistema molto affidabile e potrebbe sì avere qualche problema ma di sicuro temporaneo. In tutti questi anni non mi mai assistito a un blocco totale di Gmail.

Comunque puoi verificare lo status di Gmail e di altri servizi Google da questa pagina.

Se usi Gmail in webmail

In questo caso potrebbe essere un problema temporaneo di Gmail – molto raro – oppure semplicemente in quel momento non hai nessuna email in ricezione.

Lo puoi verificare subito in due modi

  1. Usando un altro account di posta elettronica che possiedi e provando a mandarti un’email su quell’indirizzo Gmail.
  2. Chiedendo a un tuo collega, conoscente o amico di spedirti un’email e verificando in tempo reale se la ricevi o, eventualmente, se al tuo amico appare qualche errore e che errore appare.

2 – Non ricevi lo stesso quantitativo di email che sei abituato a ricevere quotidianamente

In questo caso la tua potrebbe essere un’impressione, giusta o sbagliata che sia. Normalmente è solo un’impressione e non c’è nulla che non funziona quindi ti consiglio di aspettare un attimo e vedere se la situazione si normalizza.

Se proprio hai dei dubbi verificalo col metodo di cui sopra. Mandati un’email su Gmail da un altro account di posta oppure chiedi a qualcuno se te la manda ma vedrai che la riceverai normalmente.

3 – Non ricevi mail da un indirizzo specifico

In questo caso è palese che la colpa è di quell’indirizzo specifico. Probabilmente usa un server SMTP poco affidabile – vedi uno dei tanti che vengono usati da milioni di persone come alice, tiscali, fastweb, ecc. – oppure la sua email viene catalogata come SPAM da Gmail.

Prima di tutto controlla che l’email che stavi aspettando non sia finita nella cartella SPAM di Gmail. Ti assicuro che succede anche con email assolutamente affidabili e con persone con le quali comunichi tutti i giorni quindi controlla sempre la cartella SPAM di Gmail.

Se anche lì non c’è, senti il tuo corrispondente e chiedi se per caso ha ricevuto un messaggio di errore mandandoti quella specifica email. Se c’è un messaggio di errore fatti dire di cosa si tratta perché sicuramente lì dentro c’è la spiegazione – in inglese – di quello che è successo.

Verifica anche l’altro articolo generico che avevo scritto sul perché non ricevi email.

Controlla anche che non ci sia un filtro Gmail che, appunto, filtra dei mittenti specifici e compie delle azioni di conseguenza. Potresti avere creato un filtro che, per esempio, elimina o inserisce automaticamente nello SPAM le email che arrivano da uno specifico mittente, poi te ne sei dimenticato. In questo caso le email effettivamente arrivano ma vengono subito messe nel cestino o nella cartella SPAM.

4 – Non ricevi mail da più indirizzi circoscritti

Simile al precedente ma più raro, però può esserci un elemento in comune.

Verifica subito che tutti gli indirizzi non abbiano un comune denominatore come, ad esempio, il dominio. Se tutti quelli di cui non ricevi email sono @alice.it o @tiscali.it o cose del genere, allora il problema è tra quel dominio e Gmail e c’è poco che tu possa fare se non farti mandare le email su un tuo account secondario.

Se invece i domini sono eterogenei allora il problema è più complesso ma, conoscendo Google e Gmail, potrebbe essere un problema del mittente, problema temporaneo, che è inutile perdere tempo a cercare di risolvere perché probabilmente ci sta già lavorando qualcuno.

Come detto sopra, controlla che non ci siano dei filtri su Gmail che compiono delle operazioni sulle mail di uno o più mittenti specifici. Magari li hai creati e poi te ne sei dimenticato.

Se il problema persiste potresti contattare l’assistenza Gmail per spiegare il problema.

Ti consiglio di leggere anche questo articolo che tratta dell’argomento di chi è la colpa se non ricevo email.

Invio voto
Dai il tuo voto!
2.5 (2 voti)

Lascia un commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.