Creare indirizzo email con dominio personalizzato

In questo articolo vediamo come creare indirizzo email con dominio personalizzato cioè un indirizzo email con il proprio dominio registrato.

indirizzo email con dominio personalizzato
Creare indirizzo email con dominio personalizzato 2

Perché avere un proprio dominio personalizzato

Ne ho parlato ampiamente e puoi trovare gli articoli negli approfondimenti.

Sostanzialmente è una questione di immagine[email protected] è sicuramente più identificativo e prestigioso di [email protected] – e anche di sicurezza perché è più complesso creare un’email contraffatta se hai un dominio personalizzato.

La migliore configurazione per la tua email professionale con Google e Gmail

Personalmente io seguirei questa procedura se dovessi creare la mia email sul mio dominio. La procedura è semplificata e non è questo il mezzo corretto per spiegarti tutto nel dettaglio perché diverrebbe troppo complesso ed è meglio venga eseguita da un professionista.

Specifico che la casella sul proprio dominio sui server di Google ha un costo annuale che si aggira attorno ai 50 euro/anno e non è gratuita come invece una casella Gmail, Yahoo o Outlook.

Se hai un professionista che collabora con te allora chiedi a lui di farlo, altrimenti contattami scrivendo a [email protected].

  1. registri il tuo dominio su register.it
  2. attivi Google Workspace (ex GSuite)
  3. colleghi il tuo dominio a Google Workspace
  4. la tua posta verrà gestita dai server Google
  5. come webmail avrai la stessa identica interfaccia di Gmail ma sul tuo dominio
  6. ogni casella che avrai creato avrà 30Gb di spazio che sono più che sufficienti per il 95% delle persone
  7. avrai accesso anche a tutto l’ecosistema di servizi di Google legato alla tua casella sul tuo dominio

Il costo esposto da Google è per casella quindi i circa 50 euro all’anno sono per ogni casella email che crei. Sottolineo anche che puoi avere quanti alias vuoi per ogni casella e gli alias non li paghi.

L’email sul tuo dominio con Microsoft e Outlook

A onor del vero una soluzione simile esiste anche con Microsoft ma comprende anche Microsoft Office che non a tutti può servire e, chiaramente, con Office incluso il costo è più elevato. Comprende anche 1Tb di archiviazione nel cloud che invece con Google è a pagamento ma qui stiamo parlando di posta elettronica e queste sono funzionalità aggiuntive che ognuno deve valutare in base alle sue esigenze personali.

Il vantaggio della soluzione Microsoft è che se tutto il tuo ecosistema lavorativo gira attorno a Windows, e soprattutto se ti serve Office, allora questa potrebbe essere una soluzione interessante.

Quindi direi che Gmail è meglio per più o meno tutte le situazioni eccetto quelle che prevedono un uso intenso dell’ecosistema Microsoft e dei suoi software come Office, Sharepoint, ecc. che però sono tipiche di aziende strutturate e di dimensioni medie.

Come ho detto, non è questa la sede per vedere tutta la procedura di connessione del tuo dominio a Google perché richiede delle competenze tecniche non alla portata di chiunque. Quindi fatti seguire da un professionista IT oppure contattami su [email protected].

Considerazioni da fare

Il numero di caselle è una discriminante. Qui stiamo parlando di piccolissime realtà di 1 o 2 persone dove servono un paio di caselle al massimo o 3 per una spesa di circa 150 euro/anno. Se la tua azienda è più grande oppure se tu hai bisogno di parecchie caselle di posta elettronica, allora le variabili in gioco cambiano e anche le valutazioni da fare.

In questi casi, se non hai chi ti segue a livello informatico e hai bisogno di una consulenza, sono a tua disposizione.

Approfondimenti

Dai un voto all'articolo

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su