Come cambiare indirizzo email

Print Friendly, PDF & Email

Cambiare indirizzo email è sempre una questione delicata. Tutti i tuoi corrispondenti devono essere informati di questo cambiamento altrimenti le email che ti spediranno finiranno perse e non sarai mai in grado di leggerle.

Nel caso in cui dovessi fare questo passo, per qualsiasi motivo, ti consiglio di non eliminare completamente, se non dopo un certo periodo, l’indirizzo email vecchio, perché per un bel po’ di tempo continuerai a ricevere email sull’indirizzo vecchio, almeno finché tutti i tuoi contatti non avranno aggiornato la tua anagrafica e il tuo indirizzo email.

Come cambiare indirizzo email Condividi il Tweet

Eccoti i passi da fare in ordine cronologico per cambiare indirizzo email con i minori inconvenienti possibili. Te li elenco in modo che tu possa avere uno schema da seguire e non crearti più problemi di quelli che l’operazione comporta.

1 – Creati un nuovo indirizzo email

Hai due possibilità.

  1. Acquisti un nuovo dominio con il tuo nome o con il nome della tua azienda e crei una o più caselle su quel dominio. Un dominio ha un costo molto basso, può includere una o più caselle di posta elettronica e ti permette di non essere legato a nessuno e avere anche una casella di posta personale esattamente come vuoi tu senza ricorrere a sotterfugi per avere un’email che ti piace. Sicuramente mario@rossi.com è meglio di mariorossi1965a@gmail.com. Vero che Gmail è del tutto gratuito ma comunque stiamo parlando di una spesa annuale veramente minima.
  2. Usi una casella gratuita e allora ti consiglio Gmail perché attualmente è il migliore fornitore di indirizzi email gratuiti e ha le migliori funzionalità in assoluto, senza contare che ha l’antispam più efficace in circolazione. Se Gmail non ti dovesse piacere, puoi usare Outlook.it che è comunque molto buono e più integrato in tutto quello che è l’ambiente Windows, quindi se hai un computer Windows o più di uno, Outlook.it è comunque ottimo oppure ancora Yahoo Mail, altro contendente ricco di funzioni.
Leggi anche  Come trovare tutte le email non lette in Gmail e altri trucchi imperdibili

2 – Metti una risposta automatica nel tuo account email vecchio

In questa risposta automatica dirai che a breve quell’indirizzo verrà dismesso e comunicherai il nuovo indirizzo email di riferimento. Questa risposta automatica, che è praticamente la stessa cosa del messaggio di assenza che metti quando ti assenti per le ferie o per lavoro, verrà inviato a tutti quelli che ti scriveranno. Qui puoi vedere come farlo con Gmail o Outlook oppure come impostare una risposta automatica con Alice, o anche come impostare la risposta automatica con Yahoo, ma ogni provider di posta ha il suo. In sostanza si tratta di un’opzione che hanno più o meno tutti i principali quindi se cerchi nelle impostazioni di sicuro la trovi.

oppure

2a – Ridireziona tutte le email dalla tua casella vecchia alla nuova

Cosa fattibile se però l’indirizzo del mittente rimane lo stesso. In alcuni casi come con alice e tim, il mittente diventa il tuo indirizzo vecchio così se rispondi, invece di rispondere al mittente risponderai al tuo indirizzo vecchio, rottura di scatole non indifferente. In sostanza qualcuno ti scrive da mario.rossi@lapulivetri.it a indirizzovecchio@alice.it e l’email viene reindirizzata a indirizzonuovo@gmail.com, solo che il mittente viene cambiato in indirizzovecchio@alice.it così se tu tenti di rispondere ti manderai la posta al tuo indirizzo vecchio.

oppure ancora

2b – Usa Gmail per controllare automaticamente la tua casella vecchia

Ho spiegato tutta la procedura per fare in modo che la nuova casella Gmail possa controllare e ricevere tutte le email che ti vengono mandate sulla casella vecchia. È sicuramente il sistema migliore perché ti evita di dovere controllare entrambe le caselle. Con questo sistema potrai iniziate da subito a usare la nuova casella email per rispondere a tutte le email in entrata che, comunque, rimarranno nella nuova casella.

Leggi anche  Perché è necessario avere un secondo indirizzo di posta elettronica

A distanza di un annetto, se non hai esigenze per chiudere prim la vecchia casella email, potrai, se lo vorrai, dismettere in modo definitivo la casella vecchia e usare quella nuova. Quando vedrai che la posta in arrivo sarà composta solo da SPAM o posta comunque indesiderata, vecchie newsletter a cui ti eri iscritto e cose del genere, lasciala pure andare.

Chiaramente nulla osta a che tu usi Yahoo o Outlook al posto di Gmail. La procedura è quasi identica per tutti e tutti permettono di andare a pescare le email dalla tua vecchia casella quindi la puoi applicare indistintamente anche aprendo una casella nuova su Yahoo Mail o Outlook.it o .com.

2 Commenti

  1. Luigi Murtas 1 dicembre 2017
    • andrea 1 dicembre 2017

Lascia un commento

 

Iscriviti alla newsletter!

Ti invierò solo un'email alla settimana con un riassunto degli articoli principali
e potrai disiscriverti con un click in qualsiasi momento :-)
ISCRIVITI!
close-link
Ricevi gratis il primo capitolo del libro e l'indice dei contenuti!
Ricevi il PDF