Non riesco ad accedere alla mia email

Non riesco ad accedere alla mia email è una delle richieste che mi arrivano più di frequente e in effetti può essere un problema se la tua email la usi per lavoro.

Non riesco ad accedere alla mia email
Non riesco ad accedere alla mia email 5

Cosa significa accedere all’email

Accedere all’email in genere significa che tu provi ad andare sul sito dove sei abituato a controllare la tua posta (es. Gmail, Libero, Alice, Tim, Register, Aruba, ecc.) ma non riesci a farlo perché, per un motivo o per l’altro, non riesci a entrare e a vedere la posta.

Ma potrebbe essere anche che il tuo client di posta, per motivi tutti da vedere, non riesca a collegarsi al server e a scaricare la posta.

Ma vediamo come affrontare i vari problemi.

Come accedere all’email

Per accedere a una qualsiasi casella email servono l’indirizzo email e la relativa password.

Se vuoi configurare un client di posta elettronica ti serviranno anche altri dati, ma per entrare in webmail, usando un semplice browser, basta l’email e la password.

Trovi negli approfondimenti tutti i link agli articoli che spiegano in dettaglio i vari passaggi.

Se per esempio vuoi accedere a Gmail, vai con il browser su gmail.com e vedrai questo

accesso a gmail
accesso a gmail

dove potrai inserire il tuo indirizzo @gmail.com, cliccare su Avanti e poi inserire la password.

Se invece usi Alice e ti rechi su mail.tim.it vedrai questo

accesso alice
accesso alice

dove potrai inserire casella email e password per procedere.

Non prendiamo in considerazione il fatto che il servizio non funzioni, come succede ogni tanto ad Alice o Tim perché, in questo caso non c’è nulla da fare se non attendere che sia ripristinato.

alice tim non funziona
servizio non funzionante

Ma cosa succede se non ti ricordi la password oppure se ti pare di ricordarla e non ti viene accettata dal sistema?

Panico? No, vediamo come procedere.

Password email non corretta

Una piccola precisazione.

Come ho detto e ripetuto più volte, è sempre meglio avere più di una casella email per questioni di sicurezza. Una di queste “questioni” è proprio il fatto di usare questa seconda casella come indirizzo email di recupero password in casi come questi.

Praticamente tutti i provider che forniscono caselle email ti chiedono un’email alternativa e anche un numero di cellulare per poterti inviare codici di sblocco in casi di dimenticanza delle password.

È fondamentale inserire questa email secondaria e il cellulare altrimenti non avrai nessun mezzo per farti riconoscere e farti mandare la password o poterla resettare e rimarrai chiuso fuori dal tuo account email!

Se non ti ricordi la password della tua casella email, puoi sempre fartela rimandare, sia da Gmail che da Alice o qualsiasi altro provider che gestisce caselle di posta elettronica.

Con Alice clicca su “recupera username e password” e scegli di recuperare la password seguendo la procedura.

Con Gmail invece inserisci il tuo indirizzo email quando ti viene chiesto e nella schermata di inserimento password, clicca sul link “Non ti ricordi la password” e segui le istruzioni.

Con tutti gli altri provider come Libero, Fastweb, ecc. le procedure sono più o meno le stesse ma occorre avere inserito una casella email secondaria o, ancora meglio, il proprio cellulare per farsi riconoscere.

Non ho email secondaria e non ho inserito il cellulare

Questa situazione purtroppo è la peggiore in assoluto e porta via un sacco di tempo.

Con Gmail ci sono varie possibilità e ti consiglio di seguire il link negli approfondimenti. Ti dico solo che è una procedura che porta via tempo e non è detto vada a buon fine.

Mi era successo anni e anni fa con un account Gmail che non sono mai riuscito a recuperare nonostante tutti i tentativi; avevo inserito un’email di recupero che era sparita nel senso che il provider sul quale l’avevo non era più in attività, e non c’è stato verso.

Con aziende italiane come può essere Telecom, Libero, Fastweb e via discorrendo, la cosa potrebbe – dico potrebbe perché non l’ho verificata – essere più semplice perché è possibile in qualche modo contattare le aziende direttamente.

Il problema è il farsi riconoscere e dimostrare che sei proprio tu che fai la richiesta.

Supponi di usare un indirizzo email di fantasia, ma lo stesso vale con uno con il tuo nome e cognome; il provider deve avere un mezzo inequivocabile per capire che chi fa la richiesta è chi ha creato la casella e non un’altra persona. Di Mario Rossi o Antonio Verdi, per fare un esempio, ce ne sono tantissimi in Italia, quindi come può una Telecom essere sicura che il Mario Rossi che fa la richiesta è colui che ha creato quella casella email ed è il legittimo titolare?

Per questo molti di questi tentativi finiscono a vuoto, perché non c’è un metodo di verifica univoco che possa associare la persona con la casella email.

Suggerimenti per la sicurezza

Controlla tutte le tue caselle e inserisci per ognuna, o controlla di avere inserito, il tuo cellulare attuale e un’altra casella email alla quale hai accesso. In questo modo sei sicuro che, qualsiasi cosa succeda, potrai recuperare i tuoi accessi.

Approfondimenti

Dai un voto all'articolo

Non riesco ad accedere alla mia email Non riesco ad accedere alla mia email è una delle richieste che mi arrivano più di frequente e in effetti può essere un problema se la tua email la usi per lavoro. Cosa significa accedere all’email Accedere all’email in genere significa che tu provi ad andare sul sito dove sei abituato a controllare la tua …

Non riesco ad accedere alla mia email Leggi tutto »

3.86 1 5 7
3.86

2 commenti su “Non riesco ad accedere alla mia email”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su