Filtro antispam, cosa è e come funziona

Tempo di lettura: 4 minuti

Cosa è un filtro antispam? E come funzionano?

Do per scontato che tu abbia già letto l’articolo che ti spiega cosa è lo SPAM. Se non lo hai fatto ti consiglio di farlo ora così capirai meglio tutto il resto.

Cominciamo subito col dire che la lotta allo spam non è una scienza certa o basata su certezze; è invece una lotta continua fatta con persone che cercano sempre di superare i filtri e di tecnici che li migliorano per evitare che vengano superati. È un po’ come la lotta tra chi scrive un virus o un malware e chi produce un antivirus in sostanza.

Detto questo, ti voglio spiegare come funziona un filtro antispam e come difende la tua casella email da tutte le email fuffa che circolano e che sono, come avevo scritto in un precedente articolo, un numero veramente esagerato.

Tutti i filtri funzionano in questo modo, cosa che avevo già parzialmente affrontato in un articolo che ti spiegava perché le email finivano nello SPAM.

Per ogni email che arriva, i filtri antispam attribuiscono un punteggio a ogni caratteristica del messaggio, e se questo punteggio supera un valore che è fissato dall’amministratore di sistema del server di posta, il messaggio viene classificato come SPAM e trattato in accordo alle politiche di gestione dello spam; nella maggioranza dei casi finirà dentro la cartella SPAM.

Ecco un esempio di pannello di configurazione di un server di posta elettronica, Kerio Connect in questo caso:

anti spam server di posta elettronica

Come vedi qui addirittura puoi disabilitare il blocco, o lasciarlo come è di default, una via di mezzo non troppo lasca e non troppo restrittiva. Nel caso specifico il blocco è disabilitato perché il controllo antispam viene effettuato da un altro server a monte, quindi non è necessario un secondo controllo.

Mettendolo a 5, la via di mezzo, si istruisce il server per considerare SPAM tutto quello che supera questo valore. Il server quindi apporrà il prefisso [SPAM] all’oggetto dell’email che ti arriva così tu potrai riconoscerla subito e agire di conseguenza.

Leggi anche  Benvenuti!

Più sotto vedi che puoi anche istruire il server per respingere il messaggio considerato SPAM o inviarlo a una casella di quarantena dove verrà controllato da qualcuno. È addirittura possibile, volendo, cancellare direttamente il messaggio considerato come SPAM ma questa è una cosa da non fare MAI perché i filtri non sono infallibili e rischieresti di perdere email importanti.

Ma cosa prendono in considerazioni i filtri anti SPAM per determinare il punteggio?

Tanti elementi di ogni email come, per esempio

  • Testo o titolo scritto tutto in maiuscolo
  • Messaggio con una sola immagine con un link a un sito
  • Frasi come clicca qui!, Offerta imperdibile e via di questo passo
  • Numero eccessivo di link
  • Server SMTP che invia quell’email inserito in blacklist o con una bassa reputazione.
  • Alcune parole che vengono frequentemente usate nello SPAM
  • Immagini esterne e affidabilità dei server sui cui sono conservate le immagini
  • Il fatto che più persone abbiano indicato quelle email come SPAM

e così via. Ognuna di queste regole ha un valore e se la somma dei valori supera il valore fissato come SPAM, allora l’email viene marcata come tale.

Come fare per superare un filtro antispam?

Attenzione, non ti sto insegnando un trucco per fare qualcosa di sporco anzi; ti voglio spiegare come fare a ricevere lo stesso quelle email che il tuo filtro anti SPAM si ostina a marchiare come SPAM e che tu sai bene che invece è del tutto regolare.

Devi usare le whitelist! Ma cosa sono le whitelist?

Whitelist è una parola inglese che significa lista bianca, a differenza delle blacklist o liste nere che ho già avuto modo di spiegarti (se non lo ricordi clicca sul link).

Ti avevo già consigliato di controllare la casella SPAM tutti i giorni; io lo faccio e spesso ci trovo delle email di persone con le quali ho scambiato corrispondenza fino al giorno prima, e sono email del tutto normali, magari in risposta a una mia domanda o richiesta. Come mai finiscano nello SPAM è un mistero degli algoritmi dei filtri antispam, ma succede, e succede anche spesso, e non pensare che i filtri antispam di GMail, che sono in assoluto i migliori, siano immuni da questi problemi; anche loro ci cascano come tutti gli altri.

Leggi anche  Come inviare un'email nascondendo i destinatari

Se però succede che un indirizzo email finisca sempre nello SPAM e se sai che quella persona è affidabile e non vuoi rischiare di perderti un’email, allora ti consiglio di metterla in whitelist, cioè di creare un filtro che sostanzialmente dice

se il mittente è [indirizzo email del tuo corrispondente] allora non considerare mai SPAM il messaggio

È l’unico modo per fare in modo che i suoi messaggi non vengano controllati e passino le maglie dei filtri antispam.

Come creare questi filtri dipende dal sistema che usi e sarebbe troppo lungo elencarteli tutti. Se hai un amministratore di sistema fatti dire da lui come fare o chiedi a lui di farlo per te per gli indirizzi che ti interessano e che hanno questo problema di essere considerati SPAM, altrimenti purtroppo devi scoprire da solo come farlo, a meno che non usi GMail o Yahoo o Outlook, nel qual caso devi affidarti ai sistemi di ognuno di questi provider per creare dei filtri.

Ecco, per esempio, quello di GMail che trovi in Impostazioni (icona con ingranaggio in alto a destra) -> Filtri e Indirizzi bloccati oppure cliccando su questo link che ti porta direttamente alla pagina dei filtri di GMail.

Se tu crei un nuovo filtro cliccando il link che trovi in quella pagina, inserisci l’indirizzo email del mittente di cui vuoi ricevere email comunque e senza che siano filtrate, clicchi su Crea filtro con questa ricerca e ti apparirà questa finestra

filtro gmail whitelist spam

che in sostanza dice di non inviare mai a Spam tutte le email che arrivano da andrea.marucci@shift.it.

Se invece usi outlook.com o outlook.it e vuoi impostare un filtro per fare in modo che un mittente non venga filtrato, puoi andare nelle opzioni -> Posta Indesiderata -> Liste di distribuzione attendibili

filtro outlook whitelist spam

Lascia un commento

 

Iscriviti alla newsletter!

Ti invierò solo un'email alla settimana con un riassunto degli articoli principali
e potrai disiscriverti con un click in qualsiasi momento :-)
ISCRIVITI!
close-link
Ricevi gratis il primo capitolo del libro e l'indice dei contenuti!
Ricevi il PDF