Cosa è un’alias email

Tempo di lettura: 2 minuti

Avrai sicuramente sentito parlare di alias email o email alias. Cosa è un’alias email è presto detto.

Supponiamo che ti chiami Mario Rossi e hai la tua azienda che si chiama Reflex con il dominio reflex.it. Giustamente ti vuoi creare una casella email ma vuoi anche facilitare la vita a chi ti scriverà ed evitare che qualche email possa sfuggirti.

Così crei la casella principale mario.rossi@reflex.it e poi inizi a chiederti “e se qualcuno non mette il punto?”, “e se mi scrivono solo con il cognome perché non si ricordano il nome?“. Tutte possibilità più che concrete.

Però è anche vero che non puoi creare 5 o 6 caselle email diverse perché poi le dovresti controllare tutte oppure fare in modo che tutte ridirigano la posta sulla tua casella principale; insomma un incubo logistico e di gestione della posta.

Per fortuna ci sono gli alias email o email alias.

Altro non sono che, appunto, alias della tua casella email principale che non esistono nella realtà come caselle separate ma riconducono tutte direttamente alla tua.

Quindi la tua casella principale sarà mario.rossi@reflex.it ma come alias potrai crearti

  • mariorossi@reflex.it
  • mario@reflex.it
  • rossi@reflex.it
  • mrossi@reflex.it

e via di questo passo. In questo modo chiunque ti scriverà potrà impostare la tua casella in uno dei modi di cui sopra e tu riceverai sempre e comunque la posta.

Un altro uso prettamente aziendale è quello di attribuirsi delle funzioni e usare un alias per queste funzioni. Quindi la tua casella avrà come alias

  • vendite@reflex.it
  • sales@reflex.it

mentre quella del tuo collega tecnico, per esempio, avrà come alias email

  • supporto@reflex.it
  • assistenza@reflex.it

Le possibilità sono tantissime e in genere di alias ne puoi fare quanti ne vuoi senza problemi o comunque in un numero sufficiente per i tuoi bisogni.

Attenzione perché l’alias va creato sul tuo server di posta in ingresso, POP o IMAP che sia, cioè direttamente sul server del provider che è incaricato di ricevere la tua posta, non puoi assolutamente farlo con il tuo client di posta elettronica.

Attenzione anche al fatto che un’alias lo puoi creare solo ed esclusivamente se hai un tuo dominio. Non puoi crearlo su Gmail o Outlook o su Yahoo perché ovviamente andresti a occupare una possibile casella che altri potrebbero utilizzare (ma c’è un trucco per creare alias su Gmail)

Va creato sul server perché è lui che deve avere una lista degli alias e sapere se può accettare o meno un’email per un determinato indirizzo, che sia fisico o un alias appunto. Se non hai accesso al pannello di controllo del tuo dominio per la creazione delle caselle e degli alias, chiedi di farlo a chi te lo gestisce.

Invio voto
Dai il tuo voto!
0 (0 voti)

Lascia un commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.