Consigli per gli acquisti di Natale online

Tra poco sarà Natale e moltissimi acquisteranno online quindi ecco in regalo a tutti il vademecum dei consigli per gli acquisti di Natale da osservare scrupolosamente.

acquisti di natale in sicurezza
Consigli per gli acquisti di Natale online 4

Acquisti di Natale online in sicurezza

Questo vademecum si riferisce ovviamente solo agli acquisti effettuati online, non a quelli relativi ai negozi fisici. Le maggiori insidie sono online ed è per questo che occorre maggiore attenzione, anche perché è proprio in questo periodo che la fantasia dei criminali si scatena trovando sempre nuovi modi per raggirare le persone.

Consigli per gli acquisti di Natale online

Utilizza i siti ufficiali e più conosciuti

Amazon, Apple, Unieuro, Mediaworld e altri simili non sono una fregatura e puoi comprare tranquillamente. Ce ne sono anche tantissimi altri assolutamente seri e legittimi (Notino, Gagliano Gioielli, Yeppon, Ridewill, solo per citarne alcuni) ma devi saperli riconoscere magari seguendo i trucchi che ho spiegato per riconoscere un e-commerce truffa il cui link trovi negli approfondimenti.

Controlla il sito internet dove fai acquisti

Fai attenzione alla barra degli indirizzi del browser dove si trova l’url del sito: verifica che sia visibile il lucchetto che indica che il sito utilizza una connessione sicura di tipo HTTPS, ovvero certificata.

Controlla che il nome del sito nella barra degli indirizzi corrisponda a quello vero e che non sia stato modificato, mantenendo nell’url il nome dell’azienda. Se vuoi un prodotto di Prada, per esempio, cerca prima in rete il nome Prada e verifica qual è il sito reale. Non fidarti se nell’url del sito c’è il nome dell’azienda accompagnato da altri nomi o testi; è un sistema molto usato per ingannare la vittima, da parte di chi crea un sito clone, copiato dall’originale, per acquistare credibilità.

Fai una ricerca su internet controllando le opinioni e recensioni di altre persone. Supponendo che il nome del negozio sia “Scontofacile“, cerca termini come “opinioni scontofacile” o “recensioni scontofacile“. Vedrai che troverai sicuramente le opinioni di altri, positive o negative che siano. Se un determinato sito ha migliaia e migliaia di recensioni quasi tutte positive (non si può mi accontentare tutti) allora puoi stare tranquillo.

Fai una ricerca anche su Trustpilot e Scamadviser. Il primo contiene recensioni indipendenti da persone soddisfatte o non soddisfatte mentre il secondo fa un controllo più approfondito e ti segnala se il sito è sospetto o meno.

Acquistare da annunci di privati

Per gli annunci di privati è meglio fare delle ricerche preliminari con i dati in possesso: verifica l’utenza telefonica indicata, l’indirizzo email (fai una ricerca su Google con l’indirizzo email), il riferimento per il pagamento (postepay, iban del conto corrente ecc. ecc.).

Molto spesso è possibile trovare in rete delle segnalazioni di utenti che hanno subito truffe e che mettono in guardia le potenziali vittime: fai una ricerca su internet con nomi o altri dati della persona a cui stai per dare dei soldi. Se ci sono altre persone truffate – probabilmente potrai trovare qualcosa in merito su Facebook – allora stai alla larga.

Pubblicità o pagine Facebook di venditori

Fai moltissima attenzione perché parecchie truffe vengono effettuate tramite pagine Facebook, di solito create poco tempo prima appositamente per la truffa, che pubblicizzano abbigliamento, accessori, elettronica di consumo o altro. In tantissimi sono stati truffati da chi si cela dietro queste pagine quindi occorre fare molta attenzione e soprattutto:

  1. mai acquistare da chi ti chiede pagamenti con ricariche PostePay
  2. controlla sempre quando è stata creata la pagina andando nella sezione “Trasparenza” della pagina. Se è stata creata 1 mese prima e non ha contenuti, stai alla larga.
  3. verifica se i commenti sono liberi oppure bloccati perché i criminali di solito eliminano i commenti o li inibiscono per ovvi motivi
  4. guarda i contenuti della pagina. Se non c’è nulla stai attento.
  5. guarda anche il nome della pagina. Non che sia un elemento discriminante ma se hanno nomi che ti paiono assurdi. Alcuni degli ultimi esempi sono Setrouy, Hypemarkett, Venustore22, Charterou, Superzebra, ecc. ecc. che, almeno stando ai feedback degli utenti, sembrano tutti essere delle truffe.
  6. controlla se la pagina riporta a un sito e-commerce online, come succede molto spesso. Verifica, basandoti su quello che trovi negli approfondimenti, se il sito ti appare affidabile controllando tutti gli elementi di cui parlo nell’articolo di riferimento.

Pagamenti online

Utilizza per i pagamenti on line carte di credito ricaricabili in modo tale che se sei vittima di truffa il malfattore non ti svuoti il conto corrente. Evita in ogni caso di comunicare le tue coordinate bancarie e diffida sempre di pagamenti da effettuarsi attraverso ATM dove e l’acquirente che ti dice le modalità per procedere mentre in realtà indica il codice della ricaricabile su cui effettuare l’addebito. Non pagare mai su ricariche PostePay oppure tramite bonifico su un sito e-commerce che ha solo quello come metodo di pagamento (vedi approfondimenti).

Prezzi troppo bassi

Un consiglio generale è quello sempre valido per tutti gli acquisti, online e di persona: diffida sempre e comunque dei prezzi troppo bassi e quindi di offerte che sembrano troppo vantaggiose. Nessuno regala niente, le occasioni vere si contano sulla punta delle dita e difficilmente arrivano sul mercato. I RayBan da 200 Euro a 29,90 non esistono e sono truffe e così tutti gli altri prodotti che hanno prezzi che non corrispondono alla realtà del mercato.

La vendita di merce danneggiata a costi assurdi

Ultimamente si sono viste su Facebook un sacco di inserzioni e post che mostravano false foto di magazzini pieni di materiale con finti cartelli riportanti prezzi bassissimi. Il testo diceva che si trattava di merce leggermente danneggiata o con la confezione non in ordine di cui il produttore o il venditore voleva disfarsi e si potevano acquistare a una frazione ridicola del prezzo originale.

Truffa simile a quella successiva.

Pacchetti Amazon non reclamati

Al di là del fatto che non si capisce cosa siano i “Pacchetti Amazon non reclamati”, tutta l’inserzione è una truffa e continuo a stupirmi di come Facebook possa approvare e lasciar girare porcate di questo tipo senza intervenire (se non per il fatto che i soldi per la pubblicità Facebook comunque li incassa).

Non esistono pacchetti non reclamati ma è tutto un trucco per illuderti di spendere pochissimo per un pallet completo quando alla fine non ti verrà dato nulla e i criminali si terranno i tuoi soldi.

Pacchetti Amazon non reclamati
Pacchetti Amazon non reclamati

Il progetto di qualcuno famoso che ha cambiato il mondo

cambiato il mondo
Consigli per gli acquisti di Natale online 5

Vedi un esempio qui sopra che sfrutta il nome di Tesla per proporti qualcosa, tipicamente criptovalute, del tutto falso e inesistente con uno schema per cercare di rubarti più soldi possibile.

Sono tutte truffe, dalla prima all’ultima. Stacci lontano e fai sempre attenzione per non regalare i tuoi soldi ai delinquenti che stanno dietro queste truffe.

Approfondimenti

Dai un voto all'articolo

Consigli per gli acquisti di Natale online Tra poco sarà Natale e moltissimi acquisteranno online quindi ecco in regalo a tutti il vademecum dei consigli per gli acquisti di Natale da osservare scrupolosamente. Acquisti di Natale online in sicurezza Questo vademecum si riferisce ovviamente solo agli acquisti effettuati online, non a quelli relativi ai negozi fisici. Le maggiori insidie sono online ed …

Consigli per gli acquisti di Natale online Leggi tutto »

5 1 5 1
5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su