Casella di posta affidabile

Tempo di lettura: 3 minuti

Cosa significa casella di posta affidabile? E perché una casella di posta deve essere affidabile? È quello a cui rispondo in questo articolo.

Casella di posta affidabile

Cosa significa avere una casella di posta affidabile

Alla posta elettronica oggi affidiamo quasi tutte le nostre comunicazioni e la casella deve funzionare, deve ricevere e inviare posta senza problemi e senza contrattempi.

Avere una casella di posta affidabile significa avere la sicurezza che quando spedisci un’email questa venga ricevuta dal destinatario e che tu riceva tutte le email che ti spediscono.

Sembra una cosa scontata ma non lo è. Se qualcuno ti scrive senza avvisarti – e ci mancherebbe altro che uno ti avvisi di averti spedito un’email – e tu non ricevi l’email, puoi perdere delle importanti opportunità senza neppure esserne a conoscenza.

La storia di Maria e di libero.it

Ti racconto una storia vera di una cliente

Questa cliente, che chiameremo Maria, aveva trovato una casa in vendita ed era intenzionata all’acquisto, così si è premurata di chiamare il proprietario – che chiamiamo Luca – per comunicarglielo e il proprietario si è messo in attesa che arrivasse una sua conferma.

Dopo qualche giorno lei ha scritto un’email a Luca chiedendo dei documenti per accendere un mutuo in banca; Luca glieli ha mandati il giorno dopo ma poi non ha più saputo nulla. Non avendo salvato il suo numero di telefono, l’unica possibilità per contattarla era l’email, e ha anche scritto un sollecito per capire se avesse ricevuto il documento e quali fossero le sue intenzioni.

Anche qui nessuna risposta.

Dopo un po’ Luca ha trovato un altro acquirente e ha venduto l’immobile.

Successivamente Maria ha chiamato Luca chiedendo come mai non avesse ancora mandato nulla e se ci fossero dei problemi. Luca ha risposto che i documenti erano stati mandati il giorno dopo e che aveva anche inviato un sollecito ma, non avendo ricevuto risposta, aveva pensato che Maria non fosse più interessata e aveva venduto a un altro offerente.

Peccato che Maria non avesse mai ricevuto l’email dei documenti né l’email del sollecito e si fosse decisa a chiamare solo dopo avere aspettato più tempo del normale.

Morale della Favola, Maria ha perso l’immobile perché la sua casella non aveva ricevuto le email di Luca che, molto probabilmente erano entrambe finite nello spam, ma Maria non sapeva neppure cosa fosse la casella dello spam e quindi non ha mai controllato. D’altro canto Luca non ha mai ricevuto un messaggio di errore e quindi era convinto che le sue email fossero state ricevute e che Maria non fosse più interessata.

Dove aveva la casella Maria? Su libero.it!

Quindi, a causa di una casella postale assolutamente inaffidabile, Maria ha perso la possibilità di acquistare la casa dei suoi sogni.

La sicurezza non esiste

Non esiste una casella di posta, di nessun tipo, affidabile al 100% perché nessuno ti può dare la garanzia che la tua email arrivi al destinatario o che tu riceva qualsiasi email, ma ci sono delle caselle che sono molto più affidabili di altre.

Se vuoi la sicurezza al 100% dovresti usare una PEC ma per le comunicazioni di tutti i giorni o con i privati non è una strada percorribile.

La miglior casella di posta affidabile e gratuita

Non sono sponsorizzato da Google ma sono anni che lo dico.

Se vuoi una casella di posta gratuita che non ti da “quasi” mai problemi e che considero la più affidabile in assoluto, allora apri una casella su Gmail.

Non ho praticamente mai sentito di problemi di spedizione o di ricezione su Gmail. Le volte che Gmail respinge un’email è solo perché questa ha qualche problema di “legittimità”, cioè di configurazione errata o per il fatto che arriva da un SMTP con reputazione pessima.

Vero è che sono anche anni che sostengo che una casella di posta ad uso lavorativo dovrebbe avere un dominio personale, ma nell’esempio di cui sopra siamo in presenza di due privati che non hanno ragioni particolari per avere un proprio dominio e possono benissimo usare una casella gratuita. Il fatto però che sia gratuita non deve prescindere da alcune funzioni essenziali e dall’affidabilità generale della casella, altrimenti è meglio scegliere qualcosa che possa offrire quelle garanzie di base per usare la posta con tranquillità.

Quindi se hai una casella gratuita su libero.it, alice.it, tim.it, tiscali.it o fastweb.it, fidati di me, eliminala e passa subito a una casella su Gmail.

Approfondimenti

Dai un voto all'articolo

0

banner manuale di autodifesa digitale

Lascia un commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Disponibile il libro Manuale di Autodifesa Digitale | Come difendersi dal phishing
Manuale di Autodifesa Digitale - il libro