Cosa è un indirizzo email catch-all

Tempo di lettura: 2 minuti

Normalmente sei abituato che se per caso sbagli a scrivere un indirizzo email, ti tornerà un messaggio di errore che ti dirà che quella casella non esiste. Così è e dovrebbe essere nella normalità dei casi.

Una casella catch-all è invece una casella che raccoglie qualsiasi email venga mandata a quello specifico dominio, se la casella di destinazione non esiste.

Supponiamo che il tuo dominio sia geometrarossi.it. In alcuni casi, a seconda di chi ti mantiene il dominio, tu potrai creare una casella tipo catchall@geometrarossi.it che raccoglierà tutta la posta inviata al tuo dominio se la casella destinatario non dovesse esistere.

Quindi tu avrai, per esempio, la casella mario@geometrarossi.it e info@geometrarossi.it. Se qualcuno dovesse spedire un’email a sofia@geometrarossi.it (casella che no esiste proprio) o maio@geometrarossi.it (casella che non esiste perché il mittente ha sbagliato a scrivere il tuo nome), queste email finiranno tutte alla casella catchall@geometrarossi.it.

A prima vista sembra una cosa intelligente, e lo era agli inizi quando non circolavano quantità industriali di spam, ma ora è una cosa da non fare assolutamente, sia perché abbassa la reputazione del tuo dominio, sia perché riceverai tonnellate di SPAM lì dentro e sia perché non serve assolutamente a nulla anzi, è controproducente.

Abbassa la reputazione perché una casella catch-all viene vista come qualcosa di negativo, e molti servizi ti dicono di non spedire email a quella casella ma, addirittura, molti server SMTP si rifiutano di spedire email a caselle catch-all. Guarda qui sotto come viene giudicata una casella catch-all; l’uno verde è l’indice di pericolosità che, ovviamente è basso perché di per sé non è pericolosa.

perché non devi fare una casella catchall

Se qualcuno scrive a sofia@geometrarossi.it, riceverà un messaggio di errore che gli dirà che la casella non esiste, quindi si informerà, magari telefonandoti, su quale è la casella corretta e ti scriverà di nuovo, sempre dando per scontato che gli interessi mandarti un’email. Se invece se ne frega, probabilmente è uno spammer o non ha alcun interesse a mandarti un’email, quindi il fatto che non ti arrivi è anche positivo.

Se invece metti in piedi una casella catch-all, tutte le email arriveranno e dovrai tu personalmente andare a recuperarle magari tra centinaia di altre email di SPAM e malware e, molto facilmente, la perderai o non la vedrai.

Quindi lascia perdere le caselle catch-all. Se una persona è intenzionata a comunicare con te via email e gli torna un errore, cercherà di capire quale è la casella giusta a cui scrivere e ti scriverà lì.

Invio voto
Dai il tuo voto!
0 (0 voti)

Lascia un commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.