Conferma colloquio finale – furto di identità

Un gentilissima lettrice – grazie Paola – mi ha dato modo di dimostrare in pratica come funziona un furto di identità con una semplice mail.

Conferma colloquio finale - furto di identità
Conferma colloquio finale - furto di identità 2

Paola, come presumo tante altre persone, ha risposto a un annuncio su subito.it di ricerca personale come custode part-time a Torino e dopo avere scritto, le hanno risposto con l’email di seguito.

Vorrei fare notare che tutto questo sistema è stato messo a punto solo e unicamente per cercare di rubare i documenti di persone ignare di quello che stavano facendo.

Parlo di sistema perché questi delinquenti hanno

  • registrato un dominio che nulla ha a che fare con l’Impresa Monateri di Torino
  • messo un annuncio su subito.it camuffato da ricerca di personale
  • creato il sistema di email di risposta che tenta di fare credere che ci sarà un colloquio

e il tutto solo e unicamente con lo scopo del furto di identità.

Analisi dell’email conferma colloquio finale

Vediamo l’email relativa al furto di identità e poi la analizziamo.

L’oggetto è: Conferma colloquio finale

E il mittente è Silvia Monateri <[email protected]>

Non viene mandata a te direttamente ma a più destinatari contemporaneamente e lo vedi perché trovi questo

A  undisclosed-recipients:

e già questo è assolutamente strano perché di solito non si risponde a decine di persone per volte con un’email identica per tutti.

Ecco l’email

Buongiorno, ho appena letto con interesse la sua scheda e le posso confermare che potrà svolgere il colloquio conoscitivo con la responsabile risorse umane, finalizzato al contratto lavorativo.

Il contratto offerto è a tempo indeterminato con periodo iniziale di 6 mesi, e prorogato ad indeterminato.
Gli orari di apertura/chiusura portineria: 8.30 – 12.30. Dal Lunedi al Venerdi.

Non è previsto l’alloggio.

Lo stipendio al netto delle imposte proposto è di 740,00 euro, inclusi 22 buoni pasto mensili. Qualora non voglia usufruire di tali ticket pasto, l’azienda puo’ convertirli in contante aggiunto al suo stipendio. Comunque, tali questioni verranno finalizzate durante il colloquio.

Prima di poterle fissare la data e l’orario del colloquio abbiamo bisogno di verificare inoltre, il suo casellario giudiziale, verificando quindi che non abbia mai avuto in passato ed in presente possibili problemi giudiziari.

Pertanto la prego di inviarmi in allegato a questa email il suo casellario giudiziale e penale.

Qualora lei non abbia tale documento, possiamo richiederlo noi, con il suo consenso, e deve quindi inviarmi una copia scannerizzata o meglio se fatta dal telefono, fronte e retro della carta d’identità.
Importante che tale documento sia a colori e ben visibile cosi’ come i bordi.

Allegata all’email, fornisca un numero di telefono da cui possiamo contattarla, di norma dalle ore 09.30 alle 14.00 e cortesemente specifichi nell’oggetto email: “Conferma Colloquio Finale”.

Invii il tutto all’attenzione della responsabile risorse umane, alla seguente email: [email protected]
Buona giornata.

Silvia Monateri

Analizziamola per capire dove sia l’inghippo e iniziamo con lo specificare che la reale Impresa Monateri non ha nulla a che fare con questo tentativo di furto di identità.

L’email è scritta in un italiano corretto quindi uno degli elementi per capire se un’email è falsa viene meno e sembra mandata anche da un dominio corretto.

Ma c’è un ma anzi, più di uno.

Prima di tutto, tu hai mandato un curriculum a questa azienda? Se non lo hai mandato è già un elemento sospetto ma se lo hai mandato, come nel caso di Paola, allora la risposta ci sta anche se, in questo caso, è il contenuto della risposta che è sospetto.

Questa Impresa Monateri esiste realmente – basta cercare su Google – peccato che non abbia un sito internet.

Allora ho controllato se il dominio impresamonateri.com è effettivamente registrato – e lo è – ma tutti i dati del dominio che normalmente sono pubblici proprio per una questione di trasparenza, qui sono completamente occultati.

Registrant:
Name: Contact Privacy Inc. Customer 1245667814
Organization: Contact Privacy Inc. Customer 1245667814
Email: [email protected]
Mailing Address: 96 Mowat Ave, Toronto, ON, M4K 3K1
Tech:
Name: Contact Privacy Inc. Customer 1245667814
Organization: Contact Privacy Inc. Customer 1245667814
Email: [email protected]
Mailing Address: 96 Mowat Ave, Toronto, ON, M4K 3K1
Admin:
Name: Contact Privacy Inc. Customer 1245667814
Organization: Contact Privacy Inc. Customer 1245667814
Email: [email protected]
Mailing Address: 96 Mowat Ave, Toronto, ON, M4K 3K1

E il dominio è stato registrato appena qualche giorno fa (da quando sto scrivendo)

Created: 2019-10-15 18:02:17 UTC

E qui i dubbi cominciano a farsi certezze assolute.

Sembra una cosa creata appositamente per fare qualcosa di poco chiaro.

Non c’è alcun motivo per cui uno dovrebbe nascondere i dati del registrante del dominio, sempre che non abbia qualcosa da nascondere oppure non desideri fare sapere chi effettivamente lo ha registrato. Nulla di male in sé, ci mancherebbe, ma se il tutto si lega a un’email del genere, allora qualche sospetto viene di sicuro.

Invece il dominio impresamonateri.it è stato registrato a dicembre 2017. Potrebbe non avere nulla a che fare con questo tentativo di truffa ma sicuramente vedere che i dati del contatto amministrativo del registrante sono nascosti non aiuta molto, anche se il registrante è comunque Impresa Monateri S.r.l.

Tutti gli elementi sospetti dell’email conferma colloquio finale

Ma continuiamo a vedere gli elementi sospetti di questa email Conferma colloquio finale.

Non ho mai sentito che in un’email per fissare un colloquio, chi scrive chieda:

  1. di inviare copia del casellario giudiziale
  2. di inviare copia della carta di identità specificando anche che la copia deve essere bene in chiaro “a colori e ben visibile” e meglio se una foto fatta dal telefono.
  3. Chiedono poi il numero di telefono ma se tu hai scritto loro o mandato un curriculum, il numero di telefono lo devono avere per forza non credi?
  4. Anche fosse possibile – cosa di cui non sono certo – richiedere copia del casellario giudiziale da parte di una terza persona, non basta di sicuro la copia della carta di identità ma servirà sicuramente una delega che, stranamente, qui non viene richiesta.
  5. Manca qualsiasi riferimento a un numero di telefono a cui potere contattare qualcuno. Questo ci potrebbe stare perché non tutte le aziende desiderano essere contattate al telefono da possibili candidati, ma, come ho detto prima, la trasparenza è importante e qui non c’è nulla di trasparente.

Quindi questo è sicuramente un tentativo – in realtà studiato bene – di rubarti i documenti di identità. È proprio un sistema messo in piedi appositamente a questo scopo e, mi raccomando, se ti dovesse arrivare un’email del genere, non seguire le istruzioni e non fare nulla.

Se hai dei dubbi al limite contatta direttamente l’azienda per capire se effettivamente sono loro che hanno messo l’annuncio e mandato l’email.

In questo caso i dati si trovano facilmente sulle Pagine Bianche

IMPRESA MONATERI S.R.L.
Impresa Costruzioni Generali
Via Lamarmora Alfonso 6 – 10128 Torino (TO)
tel: 011 549314

Non sono riuscito a trovare facilmente un indirizzo email ma sicuramente lo hanno.

Approfondimenti

Dai un voto all'articolo

Conferma colloquio finale – furto di identità Un gentilissima lettrice – grazie Paola – mi ha dato modo di dimostrare in pratica come funziona un furto di identità con una semplice mail. Paola, come presumo tante altre persone, ha risposto a un annuncio su subito.it di ricerca personale come custode part-time a Torino e dopo avere scritto, le hanno risposto con l’email …

Conferma colloquio finale – furto di identità Leggi tutto »

4.5 1 5 2
4.5

6 commenti su “Conferma colloquio finale – furto di identità”

    1. Consiglio, come giustamente fatto da Massimiliano, di sporgere denuncia onde avere un precedente e potere dimostrare l’eventuale furto di identità.

  1. Buongiorno,
    anch’io come Paola ho risposto e inoltrato i documenti all’annuncio. Ho fatto denuncia presso il comando dei carabinieri che ha anche contattato l’impresa in questione che a sua volta ha fatto denuncia. Nominerò un legale per far sì che la pratica non venga archiviata ma che vengano tutelati i nostri dati e interessi

  2. Anche io ho subito la stessa truffa ma sia I carabinieri della mia città, che la polizia postale al telefono, mi hanno detto che finché non vi sarà uso dei miei documenti e quindi mi arriverà qualcosa, non serve sporgere denuncia🙄 sono confusa

    1. Ciao Silvia, ovviamente non puoi sporgere denuncia preventiva perché hai consegnato i tuoi documenti a qualcuno, però farlo dopo potrebbe essere tardi e infatti io consiglio di fare denuncia di smarrimento e poi rifarli ex novo così rimane prova della denuncia in data certa e tu hai dei documenti nuovi. In questo modo qualsiasi cosa succeda sei a posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su