Come sapere se una pec è stata letta

Come sapere se una pec è stata letta può sembrare una domanda banale ma vediamo in dettaglio tutte le cose che devi sapere.

pec o posta elettronica certificata

Cos’è una PEC?

Come prima cosa occorre dire che la PEC ha lo stesso valore di una raccomandata con ricevuta di ritorno e serve quando si ha la necessità di dimostrare che una determinata comunicazione, un’email PEC, è stata mandata in una data specifica.

Spedire una email PEC

Supponiamo che tu debba disdire un contratto.

Sai che devi spedire una raccomandata entro 30 giorni dalla scadenza del contratto e, in questo termine, invii una PEC di disdetta. Con la PEC hai la certezza di avere adempiuto ai tuoi doveri e puoi dimostrare senza tema di smentite che la disdetta l’hai inviata per tempo.

Questo non è valido via email proprio perché non c’è la certezza che il destinatario la riceva.

È la stessa differenza tra spedire una lettera via posta ordinaria e spedire una raccomandata con ricevuta di ritorno. Con la prima non hai la minima idea della ricezione da parte del destinatario, mentre con la seconda hai una ricevuta di ritorno che te lo conferma.

Validità di un’email PEC

Ricorda però, come ho detto più e più volte che per essere valida una PEC deve essere mandata a un’altra casella PEC.

Se tu la spedisci – come purtroppo succede spessissimo – a una casella email normale, la PEC non ha alcun valore.

Quindi la comunicazione deve andare
da casella PEC a casella PEC!

Come fai a sapere quale è la casella PEC del destinatario?

Glielo chiedi direttamente oppure, molto più semplice, la cerchi su Inipec, il sito del Governo italiano che elenca le PEC di tutte le aziende e liberi professionisti.

Leggi anche  La PEC è più sicura di una casella di posta normale?

Come sapere se una pec è stata letta

Ora che tu hai spedito la tua PEC di disdetta del contratto ti devi preoccupare anche di verificare se è stata letta o meno?

NO!
Non devi assolutamente preoccuparti
della lettura di una PEC da parte del destinatario!

Si da per scontato che una PEC sia stata letta nel momento in c’è l’avvenuta consegna, un po’ come si da per scontato che una raccomandata di cui ti torna indietro la ricevuta, sia stata letta.

Sostanzialmente a te non interessa nulla se il destinatario l’ha letta o meno. In primis perché è tutto suo interesse leggerla proprio perché non può dire di non averla ricevuta e letta. E poi perché solo il fatto di averla ricevuta è sufficiente.

Mi spiego meglio.

Se tu devi disdire il contratto è sufficiente che spedisca la PEC di disdetta entro i termini del contratto. Se poi il contratto non viene disdetto perché, supponiamo, l’azienda non ha letto la PEC e tu hai la ricevuta della PEC, un qualsiasi giudice ti darà ragione, annullerà il contratto e costringerà probabilmente anche l’azienda a rifonderti eventuali danni proprio perché tu hai mandato la disdetta entro i termini e con le modalità corrette e l’azienda è inadempiente.

Se ci pensi è uguale con la raccomandata. Se tu la spedisci, questa viene ricevuta e viene firmata la ricevuta di ritorno che certifica l’avvenuta consegna, il tutto è regolare e si conclude lì per quanto ti riguarda. Se poi l’azienda non l’ha letta perché, supponiamo, chi l’ha ricevuta l’ha buttata nel cestino, sono problemi dell’azienda, non tuoi.

Cosa succede con la PEC in pratica

Quanto tu la mandi, poco dopo riceverai altre due PEC automatiche.

Cosa succede con la PEC in pratica

Il primo è di accettazione da parte del sistema che fa una verifica formale della tua PEC per controllare che tutto sia a posto e ha questo contenuto.

Ricevuta di accettazione
Il giorno 05/06/2020 alle ore 10:37:11 (+0200) il messaggio
“Vs. raccomandata del 27/05/2020” proveniente da “xxxxxxx@xxxxx.it”
ed indirizzato a:
xxxxxx@xxxxxx.it (“posta certificata”)
è stato accettato dal sistema ed inoltrato.
Identificativo messaggio: 7184862C-7554-93DB-8DDB-C18DA2BC0339@xxxx.it

il secondo è di consegna e certifica l’avvenuta consegna nella casella PEC del destinatario

Il giorno 05/06/2020 alle ore 10:37:12 (+0200) il messaggio
“Vs. raccomandata del 27/05/2020” proveniente da “xxxxxx@xxxxxx.it”
ed indirizzato a “xxxxxx@xxxxxx.it”
è stato consegnato nella casella di destinazione.
Identificativo messaggio: 7184862C-7554-93DB-8DDB-C18DA2BC0339@twtcert.it

Questa è la prova con valore legale che la tua PEC è stata consegnata al destinatario e quindi, per quanto ti riguarda, hai fatto tutto quello che dovevi fare.

Leggi anche  Come conservare le PEC

Il fatto che poi il destinatario la legga o non la legga oppure la legga in ritardo non sono cose che ti riguardano o che ti possono toccare in qualsiasi modo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Come sapere se una pec è stata letta Come sapere se una pec è stata letta può sembrare una domanda banale ma vediamo in dettaglio tutte le cose che devi sapere. Cos’è una PEC? Come prima cosa occorre dire che la PEC ha lo stesso valore di una raccomandata con ricevuta di ritorno e serve quando si ha la necessità di dimostrare che una determinata comunicazione, un’email PEC, è stata mandata in una data specifica. Spedire una email PEC Supponiamo che tu debba disdire un contratto. Sai che devi spedire una raccomandata entro 30 giorni dalla scadenza del contratto e, in questo termine, invii una PEC di disdetta.
3 1 5 5
3

Lascia un commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.