Come capire se un’email contiene un virus

Come capire se un’email contiene un virus è un articolo che può venirti utile se ti trovi davanti a un’email sospetta.

Come capire se un'email contiene un virus

Cos’è un virus

Un virus è un software malevolo che attacca il tuo computer e fa qualcosa di brutto come rovinare i tuoi files o permettere accessi non autorizzati dall’esterno oppure ancora distribuire a qualcuno i tuoi documenti o distruggerli semplicemente o chiederti un riscatto per riaverli indietro.

Insomma fa qualcosa di brutto e inoltre si replica e cerca di infettare altri computer nella tua rete e fare le stesse cose a tutti i computer che riuscirà a infettare.

Ormai non si parla più di virus ma di malware in generale perché la parola malware racchiude appunto il softWARE MALevolo cioè il software che fa dei danni, qualsiasi essi siano.

Ora che la posta elettronica è diffusissima, quasi tutti i virus e i malware in generale arrivano via email ed è per questo che occorre stare attenti.

Come riconoscere un virus

Semplicemente non puoi perché è sempre “travestito” da qualcosa di altro e sicuramente non è un’applicazione che si chiama “Virus” o cose del genere, per questo il tuo livello di attenzione deve sempre essere alto.

Sfatiamo subito un mito

Non puoi prendere un virus semplicemente leggendo un’email

Il virus è sempre sotto forma di allegato a un’email e non può proprio tecnicamente essere diverso quindi se tu anche dovessi solo leggere il corpo di un’email – il testo dell’email in parole povere – senza aprire o cliccare sull’allegato, non ti succederà nulla.

Sfatiamo anche un altro mito

Se usi un Macintosh hai fortissime probabilità di non prendere un virus

Attenzione che ho scritto “fortissime probabilità di non prendere” e non che sicuramente non lo prenderai mai.

In più di 30 anni di lavoro in campo tecnologico e di uso di Mac e Windows non ho mai preso un virus su Mac – neanche su Windows se è per quello ma lo uso molto meno – e non ho mai visto qualcuno prendere un virus su Macintosh.

Questo non perché non esistano virus per Mac. Esistono ma sono enormemente meno diffusi. Dato che Windows ha la stragrande maggioranza del mercato PC, chi fa un virus e vuole la massima diffusione, sicuramente lo fa per Windows e non per Macintosh. Soprattutto lo fa per Windows anche in considerazione delle falle sempre presenti in Windows e che vengono corrette man mano che vengono scoperte, ma nel frattempo i malintenzionati le usano.

Leggi anche  Come trovare tutte le email non lette in Gmail e altri trucchi imperdibili

Il mercato degli antivirus è praticamente solo per Windows. Vero è che esistono anche per Macintosh ma servono non tanto a proteggere il computer, quanto a evitare che tu possa ricevere un’email con un virus e inoltrarla a qualche utente Windows perché non ti sei accorto che conteneva un virus.

Come riconoscere un virus via email

Facendo attenzione a quello che fai. Questo è l’unico sistema valido ma ecco alcuni consigli che ritengo importanti.

Usa un antivirus

Se usi il tuo PC per controllare e gestire la posta elettronica non puoi prescindere dall’avere un antivirus valido sul computer. Per valido intendo possibilmente non uno di quelli gratuiti che trovi su internet ma uno commerciale che è sicuramente più efficace di quelli gratuiti. AVG, Kaspersky, MacAfee, Bitdefender, Avast sono i nomi più blasonati. Cercane uno che faccia da antivirus e basta, non con altre 10.000 funzioni inutili e che appesantiranno il tuo computer inutilmente. Io consiglio AVG.

Controlla il mittente

Non è una regola che vale sempre perché molti ti mandano un’email con un virus da un mittente conosciuto o con il quale corrispondi regolarmente però se ti arriva un’email e il mittente è conosciuto, passa alla prossima regola.

Controlla il contenuto

Se il mittente è conosciuto ma il contenuto dell’email ti sembra assurdo – un tuo amico che ti manda una fattura in allegato con un italiano ridicolo per esempio – allora alza le antenne perché se l’email che ricevi esce dagli standard delle email che ricevi abitualmente da quella persona, c’è qualcosa sicuramente che non va. Stesso discorso se vedi un italiano scorretto o un email con un contenuto lontano dalla realtà come buono regalo da migliaia di euro, eredità improvvise, persone che vogliono regalarti milioni di dollari, vincite alla lotteria e amenità del genere, tutte ampiamente trattate nella sezione delle truffe e del malware qui sul sito.

Controlla l’allegato

Di solito qualcuno ti manda un allegato perché tu lo hai richiesto o perché lo stavi aspettando o perché fa parte della tua routine di lavoro con quella persona. Adesso che WhatsApp e Telegram la fanno da padroni per le comunicazioni veloci, se un tuo amico ti vuole mandare un’immagine spiritosa o qualcosa di interessante, te la manderà con un messaggio e non con un’email come avveniva una volta.

Leggi anche  Creare email hotmail.com

Verifica l’allegato

Ho detto prima che non c’è alcun pericolo a leggere l’email con un virus perché l’eventuale pericolo sta nell’allegato, ma come puoi sapere se l’allegato è sano o contiene virus?
Scarica l’allegato facendo attenzione sul disco del tuo computer e segui le istruzioni che trovi in questo articolo per fare controllare l’allegato dal servizio Virustotal che ti dice se l’allegato è pulito oppure contiene qualcosa di pericoloso.

Controlla i link

Può essere che qualcuno con cui corrispondi abitualmente ti mandi uno o più link ma sono richieste specifiche e devono avere un senso. Se improvvisamente ti arriva un’email che ti dice di scaricare una fattura cliccando su un link e questo non è mai successo prima, allora la cosa è parecchio sospetta. Tutti i servizi che emettono fatture periodiche ti danno solitamente un accesso a un’area riservata tua dove trovi tutti i documenti e, al limite, ti avvisano che la nuova fattura è dentro in quest’area riservata.
Oppure la fattura te la mandano in pdf allegata all’email ma difficilmente, per non dire mai, ti danno un link dal quale la puoi scaricare perché non c’è alcuna ragione per farlo.

Queste sono indicazioni di massima ma il buon senso la fa sempre da padrone perché non ci sono regole certe applicando le quali puoi stare al sicuro. Sospetta sempre di quello che è fuori dallo standard delle tue comunicazioni; non significa che sia un virus o chissà cosa ma un minimo di attenzione in più ci va dedicata se non vuoi rischiare per nulla.

Ti consiglio di leggere sempre e stampare il vademecum in 18 punti che ti fa capire se un’email è reale o un tentativo di phishing. Ti eviterai un sacco di problemi e riuscirai a difenderti efficacemente dal phishing.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato su tutto quanto riguarda la posta elettronica e sulle prossime minacce e truffe del web iscriviti al mio canale Telegram e sarai informato in tempo reale!

Come capire se un'email contiene un virus 1

Ti è piaciuto questo articolo?

Lascia un commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.