Virus via PEC – Invio documentazione

Arriva una Pec da sannacocconegiuseppeantonio@pec.it con oggetto POSTA CERTIFICATA: Invio documentazione EAN17792229645

Il testo della Pec è questo

Spettabile
a seguito invio della fattura EAN17792229645, Vi comunichiamo che a tutt’oggi ci risulta ancora aperta. In attesa di riscontro

Attenzione: questo invio e automatico e non e possibile rispondere direttamente a questo indirizzo e-mail.

Cordiali Saluti

che puzza di falso lontano 100 chilometri. Vediamo perché.

Il titolo della PEC è sospetto perché non c’è alcun bisogno di scrivere “POSTA CERTIFICATA” in maiuscolo nell’oggetto. Una PEC è una PEC anche se la usi per mandare i saluti a qualcuno.

Invio documentazione poi è talmente generico da risultare ridicolo. Nei fatti la falsa PEC è scritta come un sollecito di pagamento, quindi non è un invio di documenti.

La PEC presuppone che sia stata inviata una fattura con quel numero ma EAN sta per European Article Number ed ecco su Wikipedia la definizione di EAN e nulla c’entra con il numero di una fattura.

Se è un sollecito per pagare una fattura, cosa c’entra il documento allegato in formato zip? Ci stava al limite un pdf con la copia della fattura, non un file compresso.

Il mittente sannacocconegiuseppeantonio@pec.it chi è? Ti ha fatto una fattura? Di solito un sollecito è mandato dall’azienda, non da una PEC di qualcuno che sembra un privato. Potrebbe anche essere una fattura di un libero professionista, ma dubito che un artigiano o libero professionista che sia produca un tale volume di fatture da giustificare un numero come EAN17792229645.

Il top è però il fatto che ti dicano che “questo invio e automatico e non e possibile rispondere direttamente a questo indirizzo e-mail”

Non esiste una PEC alla quale non sia possibile rispondere!

Può essere che uno le PEC non le guardi ma sono fatti suoi per come funziona la PEC, ma non esiste una PEC che abbia la stessa funzione del noreply di cui ho già parlato.

Il delinquente in questione lo fa solo per non avere rotture di scatole perché ho provato a rispondere e ho la ricevuta di accettazione e di consegna.

In allegato alla PEC c’è un file .zip con un virus al suo interno ma questo era abbastanza prevedibile. Si tratta di un file con suffisso .wsf che è in realtà uno script malevolo in VBScript.

Sending
User Review
5 (1 vote)

Lascia un commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.