Il tuo nome di dominio è stato rivendicato

Tempo di lettura: 4 minuti

Stanno arrivando valanghe di email a moltissime persone con oggetto Il tuo nome di dominio è stato rivendicato il cui contenuto è quantomeno scorretto.

Innanzitutto le modalità di invio sono da vero e proprio SPAM perché nessuno ha richiesto a questi signori un loro parere in merito.

Ma analizziamo meglio l’email che è arrivata anche a me e penso sia arrivata a chiunque abbia registrato un dominio quindi, molto probabilmente anche a te.

Il mittente è sempre tale Lorenzo | DNS Italy <lorenzo@dnsitaly.com> che apparentemente – ma poi scopriremo che non è così – è un mittente reale con un’azienda reale, appunto DNS Italy.

Ecco l’email in cui ho sostituito il nome a dominio reale con tuodominio.info

Egregio Signore / Gentile Signora,

Abbiamo ricevuto una richiesta di registrazione del sito web www.tuodominio.info. Dai nostri sistemi risulta che Lei è proprietario del sito www.tuodominio.com e ciò ha delle rilevanti implicazioni che ci obbligano a contattarla per offrirle il diritto di prelazione per la suddetta registrazione. In altri termini, respingeremo la richiesta di registrazione presentata dal terzo per il sito web:

www.tuodominio.info

Ottenuto il Suo consenso, collegheremo questo sito a:

www.tuodominio.com

Ciò significa che, per evitare problemi in futuro, Lei avrà il diritto di prelazione sul dominio.

Normalmente abbiamo l’obbligo di registrare il dominio e di proteggerlo per 10 anni. Il prezzo annuo per l’estensione .INFO è di 19,95 € Ciò significa un pagamento una tantum di € 199.50 € per l’intero periodo. Quando il collegamento sarà stato effettuato, tutto il traffico Internet sulla estensione .INFO sarà automaticamente collegato alla Sua attuale estensione e al Suo sito web. Questa procedura richiederà al massimo 24 ore. Questo dominio avrà quindi visibilità mondiale. La richiesta del terzo sarà respinta e quest’ultimo non potrà più utilizzare il Suo dominio.

Informazioni importanti:

– Lei riceverà una fattura una tantum di importo pari a 199,50 €, IVA esclusa, a copertura dell’intero periodo di 10 anni.

– Decorso un anno, il contratto potrà essere risolto in qualsiasi momento. L’importo versato in anticipo per il numero restante di anni verrà quindi riaccreditato sul Suo conto.

Se intende accettare la nostra offerta, ce lo comunichi entro 48 ore dalla ricezione di questa email rispondendo al messaggio e specificando nel testo il Suo nome, il Suo indirizzo e la partita IVA.

Respingeremo la richiesta del terzo e subito dopo effettueremo il suddetto collegamento tra i siti. Sempre via email, il giorno stesso, ne riceverà definitiva conferma insieme a tutte le informazioni che potranno tornarle utili.

Cordiali saluti,

Ora analizziamo per bene questa ridicola email che tenta di mascherare una richiesta di denaro da reale interesse nella tua situazione.

In primo luogo questi asseriscono che hanno “ricevuto una richiesta di registrazione del sito web www.tuodominio.info”. Potrebbe anche essere vero se non che, visto l’enorme numero di email che hanno spedito, ritengo quantomeno improbabile che tutto a un tratto migliaia di persone si siano svegliate pensando di registrare il tuo dominio con suffisso .info.

Quindi sono propenso a credere che nessuno abbia chiesto loro nulla.

Poi asseriscono che, siccome tu sei proprietario dello stesso dominio con suffisso .com, loro “sono obbligati” a bloccare la richiesta del terzo e a chiedere a te se lo vuoi.

Non esiste nessun obbligo per loro di avvertirti, neppure morale, e se loro respingessero la richiesta del terzo, questo molto semplicemente andrebbe a registrarselo altrove dato che anche tu lo puoi fare in autonomia se vai su Aruba o Register.

Se esistesse tale obbligo e tu tentassi di registrare su Register o Aruba o da qualsiasi altro un dominio .info identico a un altro dominio .com, qualcuno ti dovrebbe contattare per avvertirti e chiederti cosa vuoi fare.

Non esiste alcun obbligo, punto. Se vuoi registrare un dominio .info lo puoi fare senza avvisare nessuno.

Non esiste neppure un diritto di prelazione sul dominio.

Ma continuiamo l’analisi.

Ora che sei terrorizzato ti porgono il salvagente. Registra con loro il dominio .info per 10 anni e così sarai al sicuro.

Il fatto che aggiungano che il dominio avrà visibilità mondiale quando questa è una caratteristica intrinseca di ogni dominio internet, è abbastanza ridicolo, ma mi rendo conto che questi usano l’enfasi per farti cascare nella loro offerta.

Dopo avere pagato 199 euro ti dicono anche che se, dopo un anno, desideri recedere, ti riaccrediteranno l’importo.

Ma come? Prima mi dici che devo proteggere il mio dominio, ho il diritto di prelazione, mi spingi a registrarlo per 10 anni e poi mi dici che dopo un anno posso recedere e mi ridai i soldi?

Tutto è possibile intendiamoci, ma che poi dopo un anno ti riaccrediteranno veramente l’importo mi fa sorgere molti dubbi visite le modalità di gestione di questa “offerta”.

Ma non è finita. Vado a visitare il loro sito e mi accorgo di altre cose che ritengo terrificanti per chiunque, figuriamoci per chi, come loro, si presenta come “specializzata in proprietà intellettuale”.

  1. Sul sito non è indicata la Partita Iva, obbligatoria per legge. Il fatto di non indicare la Partita Iva si spiega in modo semplice. Se mettessero la Partita Iva tu potresti andare a controllarne la veridicità sul sito del Governo, idem se ne mettessero una fasulla. Non metterla è come affermare che c’è qualcosa che non va perché non è pensabile nel 2019 che qualcuno si dimentichi di metterla sul sito.
  2. Nel modulo contatti non è presente alcuna informativa privacy obbligatoria per legge in relazione al GDPR
  3. Il dominio risulta essere stato registrato il 1° Gennaio 2019; un po’ strano per un’azienda che dice “DNSI è stata fondata nel 2009 nel cuore di Roma” e che come lavoro gestisce i domini; cavoli ma cosa hanno fatto per 10 anni?

Questi i dati del loro dominio, del tutto anonimi

dominio rivendicato truffa dnsitaly

Se quindi questi sono i presupposti mi viene da mettere in dubbio anche il fatto che se accetti il dominio venga effettivamente registrato, per non parlare poi dell’ipotetica restituzione dei soldi.

Cancellate pure l’email se la ricevete.

Sending
User Review
4.6 (10 votes)