Cosa è la barra indirizzi di un browser

La barra degli indirizzi di un browser è quello spazio, posto in cima alla finestra, che serve per inserire l’indirizzo internet del sito che si desidera visitare.

Ecco quella del sito Tutto sulla posta elettronica riferito al browser Chrome di Google.

barra indirizzi browser chrome
barra degli indirizzi del browser Chrome

Ma anche la barra degli indirizzi di Firefox o Safari o Opera non differiscono di molto e mostrano sempre e comunque l’indirizzo esatto del sito.

barra degli indirizzi del browser Safari
barra degli indirizzi del browser Safari

Quello che vedi – www.tuttosullapostaelettronica.it – è un indirizzo internet oppure, in gergo più tecnico, URL (Uniform Resource Locator). Quindi se qualcuno ti chiede l’URL di un sito, non sta facendo altro che chiederti il suo indirizzo internet.

Se non lo sai ti consiglio di leggere anche l’articolo che ti spiega in dettaglio cosa è un dominio internet.

Supponiamo che tu voglia visitare il sito delle poste; puoi procedere in diversi modi scrivendo

  1. http://www.poste.it
  2. www.poste.it
  3. poste.it
  4. poste

Nei primi tre casi andrai direttamente nel sito delle Poste perché avrai scritto esattamente l’indirizzo. Nell’ultimo caso, appena darai Invio, apparirà la classica ricerca di Google che ti farà vedere al primo posto il sito delle Poste; ci clicchi sopra e lo visiti.

barra indirizzi browser sito poste italiane

Nota che se per caso hai già visitato il sito, il tuo browser ti proporrà esattamente quello nei suggerimenti mentre lo stai scrivendo, così potrai fare più in fretta senza doverlo scrivere tutto di nuovo.

Questo è il sistema più sicuro per andare, per esempio, nel sito della tua banca. Se non segui nessun link ma scrivi direttamente tu l’indirizzo, sei sicuro di quello che stai facendo e andrai nel sito corretto, altrimenti, se segui un link che ti è arrivato per email, rischi di finire su un sito di phishing che ti sembrerà quello corretto ma che, in realtà, sarà solo una facciata per rubarti i dati di accesso.

Leggi anche  URGENTE: Fatturazione Il servizio verrà sospeso tra 48 ore

Nota che nella barra degli indirizzi non è necessario scrivere tutto l’URL completo di http:// ma basta scrivere il dominio – es. google.com o apple.it o poste.it – per essere portati direttamente sul sito. Questo ovviamente se lo conosci già ma se invece non lo conosci, accertati di essere sul sito giusto magari facendo una ricerca su Google per confermartelo.

Per esempio il sito delle Poste è poste.it, non poste.eu o poste-italiane.com o variazioni del genere. Se ti trovi davanti a qualcosa di simile, quasi sicuramente sei finito su un sito di phishing.

Ti consiglio di leggere anche il post che spiega nel dettaglio cosa è un bowser.

La barra degli indirizzi di un browser è la parte che viene considerata di meno durante la navigazione ed è per questo che la gente casca nei phishing. Il navigatore pensa di essere sul sito delle Poste o di una banca e non si rende conto che l’URL del sito non ha nulla a che fare con le Poste o la banca, e proprio questo elemento permette ai phishers di portare a termine il loro disegno criminoso.

Se non fai attenzione all’URL del sito su cui stai navigando sei un candidato perfetto a uno dei prossimi phishing che si fanno sempre più sottili proprio per farti cadere nella loro trappola.

Massima attenzione mi raccomando!

Invio voto
Vota questo articolo!
( voti)

Lascia un commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.