Consigli per la sicurezza e la privacy

adesivo famiglia pericolo sicurezza

Sicuramente ti sarà capitato di vedere su un’auto un adesivo del genere. Sono i cosiddetti adesivi famiglia o family sticker e sono pericolosissimi.

Oggi evadiamo un po’ dal contesto della posta elettronica per parlare di sicurezza personale e di privacy. Due argomenti, soprattutto il secondo, sulla bocca di tutti ma che poi non trovano applicazioni pratiche perché le persone, ingenuamente, non pensano alle conseguenze di quello che fanno.

Ecco un’ipotetica telefonata o colloquio di persona con la piccola Lara.

Ciao piccola, tu sei Lara, vero? Sono un amico di tuo papà Marco. mi ha detto tua mamma Lea di accompagnarti a casa dove ti sta aspettando con tuo fratello Paolo; vieni con me, in macchina ho già il tuo cagnolino Zoe che ci aspetta…

Fa venire i brividi vero?

Eppure è quello che potrebbe succedere in un’ipotesi neanche tanto remota.

Qualcuno potrebbe avere trovato il cellulare di tua figlia oppure la potrebbe contattare direttamente in un’occasione in cui non è controllata da qualcuno a te vicino, e immagina cosa potrebbe succedere…

Terribile no?

E tutto questo solo per un adesivo stupido che racconta a tutti come si chiama il papà, la mamma, la sorella e anche il cane.

La gente si fa mille preoccupazioni per la privacy poi posta su Facebook, in un profilo pubblico, tutto quello che fa e non fa oppure va in giro con adesivi del genere sulla macchina senza rendersi conto di quello che potrebbe succedere.

Questo fa parte del cosiddetto “social engineering” che è quell’insieme di attività atte a procurarsi informazioni sulla “vittima” tramite attività, appunto, sociali tra cui c’è anche questo di cui stiamo parlando. In questo modo il malintenzionato raccoglie più informazioni possibili che gli potranno essere utili per attaccare la vittima.

Leggi anche  Come identificare email non provenienti da Amazon

È un po’ quello che è successo tempo fa a un giocatore di calcio che era solito postare sui social la sua collezione di orologi. È un po’ come dare in pasto a un delinquente il catalogo dei propri beni preziosi! Da lì a fare un furto a casa sua sicuri di trovarci cose interessanti, il passo è breve.

Stesso discorso vale per questi odiosi adesivi sulla propria automobile.

La sicurezza personale e informatica passa anche tramite la consapevolezza che in un mondo digitale come quello in cui viviamo, è facilissimo per chiunque appropriarsi di informazioni che, un tempo, erano difficili da avere.

Oggi è tutto alla portata di un click e se poi si facilita anche il lavoro del delinquente dicendogli tutto senza remore, poi non ci si deve lamentare di quello che potrebbe succedere.

Dato che ritengo che il mio compito sia non solo quello di sensibilizzare ma anche di divulgare e istruire, ho ritenuto di dovere segnalare anche questo comportamento, peraltro molto diffuso, per mettere in guarda il maggior numero di persone possibile.

Ti è piaciuto questo articolo?

2 Commenti

  1. Massimo Palladino 10 Dicembre 2019
    • andrea 12 Dicembre 2019

Lascia un commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.