Ricevo email da donne a caso che vogliono incontrarmi

Tempo di lettura: 4 minuti

È una cosa vecchia come il mondo ma ancora oggi succede spessissimo. Un amico mi ha chiesto come mai ricevo email da donne a caso che vogliono incontrarmi?

Ricevo email da donne a caso sextortion

Avevo segnalato, e ti metto il link negli approfondimenti, tutta la storia ma sostanzialmente quello che succede è che ricevi più email da donne che non conosci, facilmente dell’est Europa, che ti raccontano che vogliono incontrarti.

Devo ammettere che è da parecchio che non mi arrivano più email del genere, forse perché chi le manda ha capito che nessuno o quasi risponde e ci casca.

Questo è un esempio di quello che mi arrivava in continuazione su uno degli account Gmail.

spam e sesso

Come puoi vedere dai testi, sia l’oggetto che il corpo dell’email fanno intendere che ci sono donne disponibili a incontri piccanti e che cercano uomini che le possano soddisfare, un cliché assolutamente trito e ritrito che, forse, poteva trovare qualcuno che rispondesse anni e anni fa, ma oggi la vedo molto, molto difficile.

Diciamo di potere classificare le email di spam sessuale in tre filoni:

  1. le email con dei link che in genere portano a siti di incontri. Queste email cercano di attirare il lettore proponendo avventure da mille e una notte gratuitamente mentre invece lo scopo è di farlo iscrivere, a pagamento, a uno di questi siti di incontri che, nel 99,9% dei casi – ma potrei dire nella totalità dei casi – sono siti assolutamente fasulli che hanno il solo scopo di rubarti dei soldi.
  2. le email di “presentazione” di una di queste ragazze che cercano un uomo che le sappia capire e comprendere e aiutare visto che, di solito arrivano, a detta loro, da situazioni difficili. Queste email in genere mascherano sempre un qualche secondo fine che risulta quasi sempre essere una richiesta in denaro per uscire da questa situazione difficile. Lo scopo finale è quindi quello di farsi mandare dei soldi promettendo in cambio foto intime, filmati o altre cose del genere che, magari, arrivano anche per spingere il malcapitato a pagare.
  3. sextortion o estorsione sessuale. Il malcapitato riceve un invito o una richiesta di amicizia tramite i social da parte di una donna molto attraente e che ovviamente è del tutto sconosciuta. Quando si risponde o si accetta l’invito la richiesta è di passare alla chat, magari con Skype o altri sistemi, e il passo successivo è la videochat dove la donna si mostra senza problemi e invita il malcapitato a fare lo stesso, a spogliarsi o a masturbarsi o a fare altro. Tutto quello che il malcapitato fa davanti alla webcam durante la videochat sono registrate a sua insaputa e, in seguito, la vittima viene contattata da complici della donna che la ricattano dicendo che se non pagherà somme di denaro, i filmati verranno diffusi sui social, su Youtube o sui principali canali porno.

Questo ultimo ricatto non va confuso con le classiche email fasulle che hanno come oggetto “il tuo account è stato hackerato” o qualcosa di simile perché queste sono reali mentre le altre vengono mandate a decine di migliaia di persone con lo scopo di trovare chi ci casca e paga. Trovi tutto negli approfondimenti.

Come prevenire una estorsione sessuale

Tra tutte è sicuramente quella più pesante e destabilizzante perché può portare a problemi seri a livello sociale, quindi un’attività di prevenzione è importantissima.

  • Non accettare inviti sui social o richieste di amicizia se non sei in grado di identificare con certezza le persone che te li hanno inviati o se non le si è già incontrate nella vita reale.
  • Non dimenticarsi mai che durante una chat video il filmato può essere registrato! Non è illegale il sesso a distanza ma, che tu lo faccia con la tua compagna/o stabile o con una ragazza o ragazzo appena conosciuto, devi sapere che tutto quello che farai potrà essere ripreso quindi non mostrare mai il viso e non farti riprendere in zone facilmente riconoscibili o con elementi che possano portare alla tua persona. Anche se è la persona con la quale stai da anni e anni, evita questi comportamenti perché alcuni episodi di revenge porn scaturiscono proprio da attività come queste che, finché va tutto bene, sono solo divertimento, poi possono diventare un problema serio.
  • Tieni sempre aggiornato il sistema operativo, il browser e l’antivirus dei tuoi dispositivi e stai sempre attento a quello che fai, alle email che rispondi e ai tuoi comportamenti online.
  • Non dare mai, per nessun motivo, i dati del proprio domicilio o abitazione o il proprio numero di telefono o la casella email che usi abitualmente. Creati una casella email di fantasia che non sia riconducibile a te, non dire mai dove abiti, non dare mai il tuo contatto WhatsApp che si porta dietro il tuo numero di telefono ma piuttosto usa Telegram dando il tuo nome utente (che deve essere di fantasia e non certo @nomecognome) oppure altri sistemi che ti permettano di mantenere l’anonimato.

Cosa fare se si viene ricattati sessualmente

  1. Non pagare assolutamente! Se lo farai le richieste continueranno all’infinito e saranno sempre più alte. Inoltre il tuo materiale sarà comunque nelle loro mani e sarai sempre sotto minaccia.
  2. Interrompi immediatamente ogni tipo di contatto, blocca il profilo se puoi e, se c’è di mezzo Facebook scrivi subito un’email a abuse@facebook.com oppure accedi al profilo che vuoi segnalare e, in basso a destra clicca sul quadratino con tre puntini all’interno e seleziona Ricevi assistenza o segnala il profilo, poi segui le istruzioni.
  3. Se qualcosa è stato pubblicato segnalalo immediatamente al servizio dove la pubblicazione è avvenuta chiedendone la rimozione.
  4. Fai denuncia alla Polizia Postale portando tutta la documentazione che possiedi e non ti vergognare, non sono lì per giudicarti ma per dare una mano. Capisco che sia difficile ma è l’unica strada possibile.
  5. Imposta una notifica Google Alert sul tuo nome e cognome. In questo modo riceverai un messaggio quando il tuo nome apparirà in qualche ricerca di Google.
  6. Ricorri a un sostegno psicologico di un amico/a fidato se pensi di non riuscire a sopportare la cosa.

Approfondimenti

Dai un voto all'articolo

Ricevo email da donne a caso che vogliono incontrarmi È una cosa vecchia come il mondo ma ancora oggi succede spessissimo. Un amico mi ha chiesto come mai ricevo email da donne a caso che vogliono incontrarmi? Avevo segnalato, e ti metto il link negli approfondimenti, tutta la storia ma sostanzialmente quello che succede è che ricevi più email da donne che non conosci, facilmente dell’est Europa, che ti raccontano che vogliono incontrarti. Devo ammettere che è da parecchio che non mi arrivano più email del genere, forse perché chi le manda ha capito che nessuno o quasi risponde e ci casca. Questo è un esempio di quello che
5 1 5 1
5

banner manuale di autodifesa digitale

Lascia un commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Disponibile il libro Manuale di Autodifesa Digitale | Come difendersi dal phishing
Manuale di Autodifesa Digitale - il libro